giappone nihon nippon jappone japan
giappone japan
   
Home generale
Approffondimenti
Attualita'
Business
Curiosita'
Diritto
Gallerie fotografiche
Libri
Ultime notizie
Varie

giappone, storia giapponese
giappone giapponese
Cultura
storia giapponese

Home Cultura
Temi storici
Castelli - Templi
Città giapponesi
Costume e tradizioni

japan, nihon, giappone, jappone nippon
japan, nippon, giappone, giapponese, cultura giapponese
Comunita'
nihongo, giapponese, giappone, GIAPPONE, jappone, nipponico, sol levante
Blog
Forum
Giochi
Mailing-list
news dal giappone, cultura giapponese, nipponico, sol levante
japan, nippon, giappone, giapponese, cultura giapponese
Contatti
nihongo, giapponese, giappone, GIAPPONE, jappone, nipponico, sol levante

staff
webmaster

japan, nihon, giappone, jappone nippon

benvenuti su JAPPONE.COMgiappone nihon nippon jappone japan
giappone nihon nippon jappone japan

giappone nihon nippon jappone japan13 dicembre 2007: 70esimo anniversario del massacro di Nanchino

12 dicembre 2007

Per commemorare il massacro di Nanchino (dicembre 1937) diverse pellicole sono state filmate e prodotte. Le controversie non sembrano placarsi e non ci resta che vedere come il Giappone reagirà ai tentativi dei cinematografici di riportare la storia.

Mizushima Satoru, regista nazionalista non ha dubbi su cosa sia veramente successo in quelle 6 settimane a partire dal 13 dicembre del lontano 1937. "Dopo esaustive ricerche" sulla cattura di Nankino e il presunto massacro di una stima che varia tra le 20.000 e i 300.000 vittime, Mitsushima afferma che il numero di uccisioni illegali è pari a zero. Mitsushima è quello che recentemente ha paragonato i criminali di guerra impiccati nel 1948 a Gesù Cristo (vedi la notizia su YouTube.com - altro video documentario).
"Evidenze sul massacro sono fraudolente" è la risposta del presidente del broadcast internet "Sakura". "Si tratta di propaganda comunista" e mostrando una foto che raffigura un corpo decapitato di un cinese con una sigaretta ficcata in bocca sottolinea come i giapponesi non maltrattano in quel modo i cadaveri, "non è nella nostra cultura".

Mizushima Satoru
Mizushima Satoru

Si avrà modo di valutare queste rivendicazioni quando uscirà il film di Mizushima dal titolo "The Truth of Nanjing" (Nanking No Shinjitsu) che Mizushima sottolinea essere perfettamente obiettivo nel presentare i fatti. Il documentario è supportato da diversi politici tra cui Nariaki Nakayama, ex ministro all'educazione nel governo Koizumi, il governatore di Tokyo Shintaro Ishihara e un gruppo di accademici guidati da Higashinakano Shudo, professore in storia all' Asia University di Tokyo.
Argomentazioni su cosa accadeva a Nanchino iniziarono praticamente sin da subito, il fatidico 13 dicembre 1937, e da allora sono aumentate in modo sempre più feroce. Discussioni accese si avvertono oggi, nell'era digitale, su Youtube con centinaia di filmati tra cui "Testimonianze da Nanchino" e "La Cina non è riuscita a provare l'esistenza del massacro di Nanchino" che riportano anche i commenti razzisti degli utenti.

Quasi una dozzina di film verranno proiettati nelle sale cinematografiche nel prossimo futuro in occasione del 70esimo anniversario del massacro di Nanchino. Pellicole americane, inglesi e cinesi... la maggior parte ancora in corso di lavorazione ma una cosa sembra certa: i neo-nazionalisti giapponesi avranno difficoltà nel vincere la loro guerra di propaganda.
Il budget di Mizushima è valutato sui due milioni di dollari che sono pochi rispetto ai 53 milioni di dollari a disposizione del film sino-americano adattato dal bestseller di Iris Chang "The Rape of Nanking" che verrà intitolato "Purple Mountain". La produzione di quest'ultimo spera in una versione asiatica del popolare "Shindler's List". (notizie che parlano del film: reuters.com - xinhuanet.com)
Gli attori Kagawa Teruyuki (nel ruolo del principe Asaka) e Emoto Akira (nel ruolo del generale Matsui) appaiono in un film tedesco intitolato "John Rabe" diretto da Florian Gallenberger (budget di 20 milioni di dollari). John Rabe è definito lo Shindler in Cina per il suo ruolo nel tentativo di salvare la vita a migliaia di cinesi facendoli entrare nella zona di sicurezza di Nanchino (Nanjing Safety Zone).
Un'altro documentario tedesco prodotto dalla TV pubblica ZDF incentrato sulla figura di Rabe dal titolo "John Rabe: The Schindler of Nanjing" è in lavorazione. La direttrice Annette Baumeister sottolinea: "per quanto ci riguarda, noi siamo interessati a sapere se era possibile anche essere dei buoni nazisti". Questo film non ha ancora una distribuzione giapponese. La NHK, rispondendo all'offerta, ha risposto che ha in programma un proprio film a riguardo.
Yim Ho, direttore cinematografico di Hong Kong gira "Nanking Xmas 1937" con un budget di 35 milioni di dollari. Il film riporta i tentativi della comunità straniera di Nanchino di proteggere i civili dai soldati giapponesi.
Altro film "Nanking! Nanking!" che dovrebbe avere un cast formidabile tra cui Liu Ye e Feng Wei.
Se da una parte queste produzioni cinesi spingono i neo-nazionalisti giapponesi ad affermare che si tratta di "propaganda nera" e Mizushima ad ipotizzare "la Cina sta cercando di controllare ciò che il mondo pensa del Giappone", i direttori sostengono di aver dovuto ridiminuire i contenuti a causa di alcuni censori cinesi nervosi su eventuali ripercussioni negative sulle relazioni con il maggior partner commerciale.

Per Pechino la situazione non è per nulla facile da gestire. Nanchino occupa una parte centrale e il governo cinese spera legittimamente che un'evento ignorato per decenni non venga dimenticato. Parallelamente deve cercare di entrare in conflitto e daneggiare le relazioni bilaterali in un periodo dove la propria forza economica si scontra con un Giappone in leggero declino.
Gli eventi che si sono susseguiti a partire dal 13 dicembre del 1937 a marzo del 1938 non sono più solo una questione bilaterale e ciò si riscontra in un sempre maggior interesse da parte di direttori cinematografici stranieri. Oliver Stone sembra che stia scrivendo per un film su Nanchino e Roger Spottiswoode (direttore di James Bond) è in post-produzione con "The Bitter Sea" (The Children of Huang Shi), la storia di un giornalista brittannico testimone del massacro. Il film dovrebbe uscire nelle sale il prossimo marzo.
Il documentario Nanking, diretto da Bill Guttentag (vedi intervista sul progetto del film) e Dan Sturman è uscito a luglio (2007) ed è tra i documentari maggiormente visti nella storia in Cina. Completamente prodotto con filmati d'archivio e testimonianze dei sopravvissuti potrebbe rendere la visione poco confortevole a chi non crede all'evento. Il produttore afferma di essere arrivato alla conclusione di documentare semplicemetne quello che è avvenuto.
"The Woman Who Couldn’t Forget: The Iris Chang Story" è un documentario canadese che ritrae l'autrice di "The Rape of Nanjing", Iris Chang. La Chang è colei che ha lanciato il movimento "Nanchino" in una campagna per non dimenticare "l'olocausto dimenticato". La sua popolarità è tale che in Giappone non può essere snobbata ed è quindi spesso presa di mira dai neo-nazionalisti con l'aggiunta di gravi offese. Alla Chang, che si è suicidata tre anni fa, viene attribuita incapacità nel saper distiguere realtà e propaganda e di esagerare nelle sue conclusioni. Nonostante il suo libro non venisse mai tradotto in Giappone a causa degli "errori" in esso contenuti, pochi giorni fa ho invece notato diverse copie in giapponese del libro in una libreria di Osaka.

Iris Chang ha riaperto il discorso Nanchino e portato all'attenzione della comunità internazionale ma le sue ricerche non sempre accurate e le sovrastime hanno aperto le vie ai neo-nazionalisti di discreditare non solo il libro stesso ma anche molto delle ricerche serie compiute da studiosi giapponesi. Qualsiasi siano le colpe del libro, quest'ultimo ha riportato all'attenzione un evento sepolto da anni e portato all'attenzione dei diari di Rabe, fonte maggiore per molti dei nuovi progetti cinematografici. Sentimenti anti-giapponesi saranno maggiori in una cina dove passioni nazionaliste sono già alte. Tokyo è sicuramente a conoscenza della pubblicità negativa che arriverà dall' Europa e dagli Stati Uniti.
Quali saranno le reazioni di Mizushima e altri negazionisti a questa sconfitta nella guerra della propaganda? Nakano Koichi dell'università Sophia di Tokyo afferma che ciò rafforzerà la loro forza di volontà. "Loro pensano di essere gli unici ad avere la verità in mano e che quella verità prevalerà se correttamente disseminata nella comunità internazionale, specialmente quella americana. Ovviamente stanno solo illudendo e finiranno per scavare sempre più a fondo".
Adesso come adesso nessuno di questi film sono ancora previsti nelle sale giapponesi. "Sarà difficile ma non impossibile, dipenderà dall'impatto che avrà all'estero" afferma un portavoce di una grossa casa di distribuzione in forma anonima.

Il film di Mizushima non ha ancora una data ma si pensa che la prima parte di due ore verrà presentata ai giornalisti verso la metà di questo mese (dicembre 2007). Il documentario è uno delle tre parti della serie e comincia con le vicende del tribunale di Tokyo e le esecuzioni di sette criminali di guerra nel 1947 da parte dell'esercito di occupazione americana. Tra i criminali impiccati anche il generale Matsui Iwane a cui vennero accreditati gli orrori di Nanchino.
"Spero che questo faccia pentire gli americani per quello che hanno fatto" spiega Mizushima mentre filma una scena dentro la camera delle esecuzioni, "ma non credo che lo faranno" aggiunge poi...
Non si sa di preciso cosa ci aspetterà dalla seconda e terza parte del documentario ma per Mizushima "in guerra atrocità vengono sempre perpetuate da un piccolo numero di individui ma ha l'esercito giapponese sistematicamente commesso crimini di guerra? Assolutamente no".
Non è difficile, quindi, sapere cosa aspettarsi.


Alcuni link:
- Il sito ufficiale del film su Iris Chang
- il sito di Nanking No Shinjitsu (chi vuole può fare donazioni o usare uno dei loro banner per pubblicizzare il loro sito)
- Nanjingpedia - sito di sostegno
- Nanjing 1937 Memorial Hall

?????
Nanking No Shinjistsu - La verità su Nanchino (secondo loro)

 

© ® 2004 - 2009 Tutti i diritti riservati - Jappone.com