Guest post: Soggiornare in una casa giapponese

comunità 22 Commenti »

Il post di oggi è del tutto particolare perché si tratta di un guest post. Questo guest post è stato scritto da Davide, il blogger di Giappone-Italia.com. Davide lavora al suo blog praticamente ogni giorno riportando post di interesse generale.
Il post è incentrato sul soggiorno in una casa giapponese. Chi di voi che in passato ha soggiornato in una casa giapponese può commentare o aggiungere informazioni semplicemente commentando questo post.

Soggiornare in una casa giapponese

Se siete stati invitati a cena da una famiglia giapponese, al vostro arrivo dovreste far loro un piccolo dono; infatti l’intera famiglia verrà alla porta ad accogliervi.

Sicuramente prima di entrare noterete che le ciabatte sono riposte in ordine, perciò ricordatevi di togliere le scarpe prima di entrare. Infatti, in casa i giapponesi non portano le scarpe che usano fuori. In questo modo non solo le case si mantengono più pulite, ma si evita anche di danneggiare con le scarpe la massiccia e pesante stuoia di paglia (tatami) usata in quasi tutte le case giapponesi.

Così prima di entrare in casa si tolgono le scarpe e le si lascia nel genkan (veranda).

Dopodiché, prima di cena agli ospiti vengono offerti dei dolcetti, ma prima di assaggiare queste squisitezze dovrete rinfrescarvi con un apposito asciugamano umido e freddo che la padrona di casa vi porge. L’asciugamano si chiama “Oshibori” e significa letteralmente (spremuto).

D’inverno vengono dati agli ospiti asciugamani caldissimi, quindi attenzione.
Prima di cenare la padrona di casa vi annuncerà che tra non molto si andrà a tavola, ma attenti, potrebbe chiedervi se volete fare prima il bagno.

No, ovviamente non perché pensi che ne abbiate bisogno, ma perché i giapponesi trovano molto rilassante un bagno caldo prima di cena.

Di solito l’ospite è invitato ad entrare per primo nella vasca.
Ma se non vi va di fare il bagno prima di cena?

Qualsiasi cosa scegliate, non preoccupatevi. Nel caso in cui non abbiate intenzione di farvi un bagno, almeno date un’occhiata all’ofuro (la vasca da bagno).

Poi, che altro dire… Il bagno giapponese è molto diverso da quello occidentale. Principalmente prima di immergervi nell’acqua calda ci si lava col sapone e ci si sciacqua.

In questo modo l’intera famiglia usa la stessa acqua, limitando maggiori spese e sprechi.
Finalmente si mangia. A tavola noterete un sacco di pietanze dalla disposizione molto curata e artistica. In Giappone l’aspetto estetico è importante, quasi quanto l’aroma e il sapore.

I bocconcini di diversi colori squisitamente disposti sul vassoio di lacca nera sono il piatto preferito dai giapponesi, il sushi.
Ciascun pezzo è formato da un mucchietto di riso ben sistemato con un pò di zucchero e di aceto e con sopra un pezzetto rosso o bianco di tonno crudo di altri pesci prelibati.

Al termine della cena, mentre si chiacchiera viene servito il tè verde. Ora potrebbe insorgere qualche problema, ma non per il tè. Piuttosto, di cosa parlare con i giapponesi?

Ebbene, i giaponesi sono realmente interessati a voi, sicuramente vorranno sapere cosa pensate del loro Paese, della cena e del cibo in generale.

Se mostrate interesse alla loro cultura e imparate davanti ai loro occhi a dire qualche parola in giapponese ne rimarranno estasiati.

La padrona di casa potrebbe dirvi: “O-kuchi ni awanakute gomen nasai”, che vuol dire: “Mi dispiace che la cena non sia stata di vostro gradimento”. Tuttavia vuole solo sapere se la cena vi è piaciuta.
Quindi potrete rispondergli: “Oishikatta desu” (Era squisita)

Ora non resta che salutare questa famiglia e ringraziarla per la sua gentilezza. Nella veranda ci infiliamo le scarpe e la padrona di casa ci fa un profondo inchino appoggiando le mani e le ginocchia a terra, toccando quasi il pavimento con la fronte.

La serata è finita, ma certamente sarà stata molto piacevole, un’esperienza che difficilmente scorderete. Nella vostra testa penserete a tante cose, e sicuramente avrete apprezzato la cura ed il tempo che la famiglia avrà impiegato per far sì che vi trovaste a vostro agio.

E con questo è tutto. Questo Paese ha ancora tanto da offrire secondo il mio punto di vista. Non ha uguali, e non per niente è “il Paese del Sol Levante”.

Buon anno nuovo – akemashite omedetou gosaimasu

comunità 3 Commenti »

Mancano poco meno di 4 ore qui in Giappone (mentre scrivo questo post) per arrivare al 2008 e desidero augurare a tutti un ottimo 2008! Che sia migliore del 2007, pieno di felicità e soddisfazioni.
Da parte mia sto a casa con la famiglia a giocare con i bimbi e a vedere la Tv (e a usare la nuova DS arrivata con Babbo Natale)… poi a mezzanotte un kampai mentre si vede le immagini dai vari templi giapponesi.
Oggi, il 31 dicembre si mangia il soba con un bel tempura di ebi dentro!

Domani il tradizionale pasto del oshogatsu e un sorsettino di sakè, poi nel pomerigio un bel o-zoni (vedi foto sotto). Niente visita al tempio, che di sicuro sarà affollatissimo, ma una giornata di relax in famiglia.

Buon anno a tutti e che i vostri sogni si avverino nel nuovo 2008!

… e visto che è l’anno del topo auguro a tutti lettori maschi tante belle… “cose” :mrgreen:

Vi segnalo tre blog sul Giappone

comunità 12 Commenti »

Capitando un po’ per caso su un blog che tratta temi giapponesi ho seguito alcuni link che portavano ad altri blog sul Giappone. Sono rimasto colpito dal grande numero di blog in italiano che trattano il Giappone! Mi sono soffermato solo su alcuni mentre altri li conoscevo già da prima.
Volevo segnalarvi (ma forse già li conoscete) tre blog che mi sembrano simpatici e ben fatti e che consiglio dare un’occhiata e magari aggiungere al vostro segnalibri.
Il primo blog è Nicola in Giappone, un blog aggiornato e pieno di curiosità, immagini e video del Giappone. Come sottotitolo al blog, Nicola usa “Cose incredibili in Giappone” e di fatto ci illustra diverse cose che molti non conoscono o non hanno mai avuto modo di sperimentare personalmente. Particolarmente ottima l’idea di Nicola di aggiungere parole scritte in giapponese ai suoi post dando quindi la possibilità al lettore anche di imparare, leggendo tranquillamente, alcune parole giapponesi. Molte le foto (e diversi video) sulle strade, locali e curiosità che l’autore incontra nel suo viaggio a Tokyo. Per chi decidesse di andare a Tokyo, leggere (e vedere) il blog può essere molto informativo in quanto rivela la realtà che uno incontrerà non appena arrivato a Narita.
Visita il blog di Nicola in Giappone >>>

Il secondo blog che desidero segnalare in questo post è quello di FukushimaKu , quartiere (o città) di Fukushima, che da Osaka ci presenta articoli sulla città del Kansai. Post sul blog parlano della cucina giapponese, curiosità varie e sulla cultura giapponese in generale. Gli articoli sono accompagnati da immagini e video e informazioni sempre dettagliate e utili. Anche questo blog degna di essere tra i vostri favoriti.
Visita il blog di Fukushimaku >>>

Il terzo e ultimo blog che segnalo è quello scritto e curato da “un uomo giapponese”. L’autore è giapponese e scrive egregiamente in italiano. Vita quotidiana, diario e articoli culturali. I post possono essere commentati e l’autore risponde sempre con molta gentilezza. Speriamo che il signor Watanabe (così si chiama di cognome l’autore) scriva ancora tanti articoli.
Visita il blog di UnUomoGiapponese >>>

Se conoscete altri blog interessanti sul Giappone che seguite (possibilmente sempre aggiornati) potete segnalarli lasciando un commento a questo post.

La Camera della Yuko

comunità 1 Commento »

Girovagando per la rete internet si può facilmente notare come siti che trattano il Giappone siano in continua crescita. Non manca che l’imbarazzo della scelta e le informazioni reperibili sono pressapoco infinite. Quello che invece manca a noi italiani che cerchiamo informazioni sul Giappone è un sito o un blog scritto in italiano da un (o una) giapponese. Le difficoltà linguistiche per riuscire a leggere un sito in giapponese sono per molti di noi insormontabili. L’ideale è se un giapponese scrive sul Giappone in italiano per un pubblico italiano.
Quasi per caso ho trovato un simpaticissimo blog di una ragazza giapponese che scrive egregiamente in italiano. Un blog aggiornatissimo (un post quasi ogni giorno) con diverse foto che accompagnano i pensieri della scrittrice. Dai fatti quotidiani Yuko (così si chiama l’autrice del blog) aggiorna le sue pagine dando la possibilità ai suoi lettori di commentare. Yuko stessa risponde ai commenti dei lettori rendendo il blog una piccola e simpatica comunità online per gli amanti del Giappone. La camera della Yuko è il titolo del blog e vi consiglio di darci un’occhiata e magari di partecipare nel commentare i suoi post.

Powered by xxx olympic games - Olympic Sports News Daily